Massaggio Drenante Olistico

Massaggio drenante anticellulite a Ferrara di Erika Nagliati|L'essenziale

 

Il Massaggio Drenante va ad agire sul sistema linfatico e circolatorio  ed è utile per combattere problemi e inestetismi (gonfiori, circolazione etc…).

Un problema molto comune e che colpisce specialmente le donne è quello delle gambe gonfie. Stando sedute tutto il giorno a lavoro, magari non facendo movimento in maniera regolare e non assumendo sufficienti liquidi durante a giornata, è facile che le gambe e le caviglie inizino a presentare gonfiori, spesso accompagnati da ritenzione idrica.

Il Massaggio Drenante deve il suo nome alla sua funzione: drenare liquidi dalle zone del corpo dove essi ristagnano, così da aiutarne l’espulsione e portarle allo sgonfiamento e generalmente si concentra sulla zona delle gambe e del ventre, poiché queste sono le parti che più accumulano gonfiori.

Il massaggiatore, tramite impastamenti e carezzamenti, si occupa di muovere i liquidi stagnanti lungo la gamba verso l’alto, e lungo il ventre verso il basso, in direzione dell’area inguinale, così da facilitarne l’espulsione.

Il Massaggio Drenante viene effettuato con l’ausilio di specifici olii, che oltre a rendere il trattamento più semplice, favoriscono il drenaggio.

 

LA CELLULITE

La Cellulite è un’alterazione del tessuto sottocutaneo (ipoderma) provocata da uno squilibrio micro-vasculo-connettivale, con conseguente indurimento e aumento di volume delle cellule adipose.

Il termine “Cellulite”indica un disordine metabolico localizzato a livello del derma e sottocute che modifica l’aspetto del corpo femminile.

La Cellulite è una vera “malattia” del tessuto connettivo dovuta ad un malfunzionamento della microcircolazione.

 

LE CAUSE DELLA CELLULITE

L’insorgere della Cellulite dipende da diversi fattori:

Primari: ad esempio il sesso, la razza o la famigliarità, ovvero la predisposizione genetica;

Secondari: essi sono collegati ad alcune fasi della vita, a patologie particolari o all’assunzione di farmaci;

Aggravanti: ne sono un esempio la cattiva alimentazione o sedentarietà, e sicuramente potrebbero essere controllati adottando uni stile di vita diverso.

 

GLI STADI DELLA CELLULITE

1^ STADIO (Edematosa)

E’ caratterizzata dalla presenza di gonfiore (edema) dovuto al ristagno di liquidi nel tessuto e di accumulo di grasso e acqua nelle cellule.

Non è presente nessun cambiamento nella pelle.

Il massaggio deve essere eseguito con pressioni di bassissima intensità per non infiammare i tessuti.

2^ STADIO (Fibrosa)

A causa del cattivo drenaggio delle scorie accumulate e dell’insufficiente ossigenazione dei tessuti, le cellule di grasso rimangono imprigionate nei tessuti circostanti.

L’epidermide assume un colorito spento, si arrossa se compressa e assume il cosi detto aspetto “a buccia d’arancia”.

Il massaggio deve essere eseguito con pressioni di bassa-media intensità.

3^ e 4^ STADIO ( Sclerotica)

Vi è forte rallentamento del flusso sanguigno e linfatico, con noduli aumentati e dolenti al tatto. Si crea un vero e proprio indurimento dei tessuti e il numero di capillari aumenta.

Qua e la compaiono degli ematomi, segno di fragilità capillare e la superficie cutanea è fredda al tatto e dolente se toccata con modesta pressione.

Il massaggio deve essere eseguito con pressione sempre più alta man mano che ci si avvicina all’ultimo stadio.

 

COME COMBATTERE LA CELLULITE

Per combatterla oltre ad una dieta specifica e attività fisica  sono necessari trattamenti localizzati e mirati fatti dalle mani esperte di una brava massaggiatrice.

Affidarsi alle mani di una massaggiatrice qualificata per iniziare un ciclo di trattamenti significa, in fondo, aver voglia di coccolarsi un pò e di regalarsi momenti esclusivamente a Se stessi.

Il linfodrenaggio, con le sue modalità lente e superficiali di richiamo e drenaggio della linfa, è indicato nei casi di cellulite al 1^ STADIO.

Questo tipo di massaggio è consigliato per il 2^ e 3^ STADIO di cellulite.

 

CONTROINDICAZIONI DEL MASSAGGIO

-Neoplasie;

-Asma;

-Problemi cardiologici;

-Infiammazioni muscolari;

-Trombosi.

 

Altri accorgimenti da tenere in considerazione sono:

-malattie della pelle; mestruazioni nei primi giorni; stati febbrili;

-contusioni; traumi muscolari; fratture;

-problemi respiratori; insufficienza renale; alterazione della pressione arteriosa.

Piccoli effetti collaterali che si possono verificare successivamente sono:

-piccoli edemi;

-sensazione di bruciore;

-sensazione di dolore delle parti trattate;

-piccoli ematomi se il massaggio è stato troppo forte.

 

Prenota ora il tuo Appuntamento al 3477711302